LE NOSTRE PAROLE Laboratorio di autobiografia

Che cosa è l’autobiografia?

In tutti noi nasce un momento in cui  si cerca di fare un bilancio della propria vita.

Fare autobiografia vuol dire intraprendere un percorso di autoconoscenza che, mediante la scrittura, ci consente di comprendere meglio noi stessi e gli eventi storici ci hanno accompagnato e con i quali noi abbiamo interagito. Ci aiuta a farci carico di noi stessi e a educarci al cambiamento. La storia della nostra vita diventa quindi occasione e fonte di riflessione per noi stessi e per gli altri. L’analizzare parte della nostra storia è un saper ascoltare noi stessi e gli altri; un cercare di interpretarci, di comprenderci meglio, di aiutarci ad affrontare con maggiori strumenti la nostra vita per fronteggiare i cambiamenti che essa ci porta.

Suoni, colori, sensazioni, emozioni.

Fissare sulla pagina i momenti del nostro vissuto, dai primi banchi di scuola al debutto nel mondo del lavoro, agli amici e ai nostri famigliari. L’emergere di legami che si intrecciano con il ricordo, creando una storia, la piccola storia di quell’evento. Scrivere di sé vuol dire cercare di raccogliere, riordinare questi momenti che formano la trama della nostra vita e cercare di cogliere un senso, un’architettura a tutto ciò, ammesso che davvero esista.

La storia della nostra vita diventa quindi occasione e fonte di riflessione per noi stessi e per gli altri.

L’analizzare parte della nostra storia è voler ascoltare meglio noi stessi e gli altri, cercare di interpretarci, di comprenderci meglio. Aiutarci ad affrontare con maggiori strumenti la nostra vita e saper fronteggiare meglio i cambiamenti che essa ci porta.

Articolo a cura di Rinaldo Ernesto Ambrosia